Wishlist

Colazione al museo: 5 luoghi d’arte con caffetteria consigliati per le vacanze

CafèMojito @MUSECafè; Archivio MUSE-Museo delle Scienze, fotografo Michele Purin
Wishlist

Per chi è in vacanza al mare o in montagna, i nostri consigli per fare colazione in un museo, con le mostre da visitare prima o dopo il caffè

L’estate è il momento perfetto per scoprire l’Italia combinando la passione per l’arte con il piacere di una colazione o di una pausa caffè all’interno di un museo. Dal Trentino alla Sicilia, dalle Dolomiti al golfo affacciato sul Mar Tirreno, sono tanti infatti i luoghi d’arte con annessa caffetteria in cui cominciare al meglio una giornata in vacanza, prima di vedere una mostra. Le caffetterie all’interno di musei e degli spazi culturali non solo offrono ristoro, ma arricchiscono l’esperienza e permettono un momento di relax immersi in contesti storici e artistici originali per la colazione. Ecco allora una selezione di alcune delle migliori caffetterie e luoghi d’arte da visitare quest’estate, per chi è in vacanza in montagna o al mare, con le relative esposizioni e gallerie da non perdere. 

Trento, MUSE, all’insegna dell’arte e della sostenibilità

Chi ha in programma una vacanza in montagna, nelle Dolomiti, può pensare a una sosta al MUSE di Trento, uno tra i musei delle scienze più importanti in Europa, progettato dall’archistar Renzo Piano. Merita una visita anche solo per la sua architettura innovativa, ispirata ai profili montuosi delle Alpi. Tra un’esperienza interattiva e l’altra, per grandi e bambini, si può sostare al MUSE Cafè, dove sorseggiare un espresso dalla miscela Lavazza La Reserva de ¡Tierra!, magari in un tavolino all’aperto con vista sugli orti, e scoprire i progetti di cooperazione e sostenibilità sostenuti da Fondazione Lavazza (il Gruppo Lavazza è Sustainability Partner proprio del MUSE).  

Dopo il caffè, ci si perde tra le mostre temporanee e i sei piani del museo dedicati alla natura, alla montagna, alla tecnologia e, non ultimo, alla sostenibilità. Tra le tante cose del museo da visitare, a tal proposito, consigliamo la Galleria della Sostenibilità, ovvero oltre 400 metri quadri di studi, testimonianze, esposizioni e reperti per raccontare i principali fattori del cambiamento globale e capire come costruire il nostro futuro nel rispetto degli ecosistemi naturali. “La sostenibilità è diventata una pratica fortunatamente molto ricorrente e le istituzioni culturali e museologiche, che producono appunto “cultura” e “cultura nella modernità”, sono chiamate ad interpretarla e testimoniarla” racconta a noi di The Blender Alberta Giovannini, Sostituta Direttrice Ufficio Organizzazione risorse umane e servizi diversi di gestione. E ancora: “L’arte è un veicolo comunicativo e promozionale, sollecitando esperienze emotive e intellettive diverse, dal linguaggio della scienza alla cultura della sostenibilità per cui MUSE e Gruppo Lavazza si trovano all’unisono nella testimonianza di una contaminazione proficua di messaggi, visioni, valori e competenze”. Scopri di più sul sito del museo! 

Archivio MUSE – Museo delle Scienze, fotografo: Michele Purin

Valle d’Aosta, Forte di Bard: colazione alla Caffetteria di Gola

Il Forte di Bard è una fortezza imponente all’ingresso della Valle d’Aosta. La sua Caffetteria di Gola, sulla cima, offre una vista spettacolare sulla valle che si può ammirare dalle antiche feritorie. Il complesso fortificato (che è stato anche set cinematografico degli Avengers!) e riedificato nel XIX secolo ora è un luogo d’arte tra i più importanti in Italia: ospita tutto l’anno esposizioni di arte antica, moderna, contemporanea e di fotografia che si affiancano ai percorsi permanenti.  

Per chi ama la montagna e ha in programma le vacanze estive in Valle d’Aosta, Bard è una tappa obbligatoria. Qui, dopo aver fatto colazione sulla cima del borgo, si possono visitare le mostre in programma anche in estate e, tra queste, consigliamo: fino a luglio le Arcane Fantasie di Marino Marini, oltre 60 opere del genio artistico tra i più importanti artisti italiani del Novecento; fino a settembre, ancora, gli scatti dedicati agli elementi della natura dell’Agence France-Presse. Non solo. Nel cortile del forte ad agosto ci sono eventi, concerti e spettacoli di danza, in un ricco programma della rassegna estiva. Qui per il programma completo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Forte di Bard (@forte_di_bard)

Genova, Palazzo Ducale: una raffinata colazione francese

In pieno centro storico, non distante dal Porto Antico, Palazzo Ducale è uno dei principali edifici storici e musei di Genova. Si trova in piazza Matteotti, al civico 9, e accoglie al “piano nobile” una serie di importanti mostre d’arte che richiamano appassionati e turisti in vacanza in Liguria o magari in sosta a Genova prima di partire via mare. Al suo interno c’è il bistrò dove fermarsi per colazione o per l’ora di pranzo, prima o dopo la mostra, ma Douce Pâtisserie Café di Michel Paquier, al civico 24 della stessa piazza (e sempre nella stessa struttura di Palazzo Ducale), è uno dei posti più rinomati per una delle migliori colazioni in città. Pain au chocolat, croissant, girelle all’uvetta, tartellette, piccole madeleine e così via. Un goloso tocco internazionale, che fa la differenza. 

Cosa vedere a Palazzo dopo colazione? Consigliamo, fino al 14 luglio, la mostra (per la prima volta in Italia) Aqua Mater con gli scatti del celebre fotografo Sebastião Salgado; altrettanto imperdibile, la retrospettiva su Emanuele Luzzati (in mostra per tutta l’estate). 

Napoli, Cloister Bar: pausa caffè immersi nell’arte contemporanea

Tra i luoghi di cultura contemporanei più interessanti di Napoli c’è la Fondazione Made in Cloister, nata nel 2012 per restaurare il chiostro cinquecentesco di Santa Caterina a Formiello e destinarlo a un centro d’arte in dialogo con il quartiere. Lo spazio, poi diventato un lanificio rimasto abbandonato per oltre un secolo, è unico nel suo genere. Qui si alternano mostre, performance e appuntamenti dal vivo di arte e cultura di giovani esordienti. L’ex Refettorio, dove si ristoravano i frati domenicani che abitavano il complesso e poi utilizzato per anni come falegnameria, è oggi il Cloister Bar. Si tratta del bar-caffetteria del museo, che ospita anche la mensa sociale nata dalla collaborazione tra la Fondazione Made in Cloister e Food for Soul di Massimo Bottura. Il Cloister Bar è il luogo perfetto per sfogliare cataloghi d’arte e rilassarsi con un caffè, un light lunch o una bevanda rinfrescante, in un luogo interamente arredato dalla bottega Made in Cloister: tavoli, sedie, divani e sgabelli sono disegnati dallo stilista newyorkese Chris Rucker e realizzati da artigiani napoletani, per respirare arte e cultura anche durante il rituale del caffè.  

L’intera Fondazione merita una visita da segnare in agenda e, tra le esposizioni da non perdere questa estate, consigliamo Interaction Napoli, una mostra corale di una serie di artisti di diversi paesi, generazioni e linguaggi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Made in Cloister (@fondazionemadeincloister)

Palermo, Palazzo Butera: colazione nobiliare con vista sul golfo

Le vacanze in Sicilia sono anche l’occasione per visitare Palermo. Tra le prime cose più visibili all’arrivo dal porto c’è il maestoso Palazzo Butera, un complesso monumentale nel cuore del quartiere storico della Kalsa e che insieme a Porta Felice (una delle porte di accesso a Palermo) costituisce la quinta scenica di ingresso alla città. La visita a Palazzo è sicuramente consigliata e dal suo affaccio sul foro italico, attraverso la Passeggiata delle Cattive, si domina il golfo per intero. Il restaurant cafè del complesso si chiama Le Cattive Palazzo Butera. Tra le proposte, oltre al menu pensato per il pranzo, non manca la colazione con le specialità siciliane, per sorseggiare un cappuccino immersi nel verde degli esterni dello storico palazzo nobiliare.  

Dopo colazione non resta che visitare gli ambienti all’interno, restaurati e trasformati in spazi espositivi dove si incontrano opere d’arte contemporanea, dipinti antichi, porcellane monocrome, vetri iridescenti, mobili e oggetti inglesi dell’era della Rivoluzione industriale, tra un affresco e l’altro, salone dopo salone. 

Leggi anche

  • Trend Hunters

I musei in tutto il mondo investono sempre di più in caffetterie e ristoranti di qualità

Dal Louvre passando dai musei italiani: trovare un buon ristorante o un buon caffè dopo aver visto sculture o quadri è sempre più facile.

Solo su

Wishlist

Condividi le tue passioni attorno a un caffè? Hai un locale? Vuoi scambiare con noi le tue idee? Contattaci e parliamone!

contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us