Migliori Colazioni

Dove fare colazione a Milano: 16 indirizzi da provare, zona per zona

Portrait Milano
Migliori Colazioni

Da piazza Duomo e Galleria Vittorio Emanuele al quartiere pittoresco di Brera, passando per Navigli, Porta Romana e così via. I nostri consigli per fare colazione a Milano: bar, pasticcerie, hotel di lusso, teatri o “set cinematografici”

In hotel, in pasticceria, al Caffè del teatro, nel locale noto in città per quel famoso aperitivo. E, naturalmente, al bar in cui si reca tutti i giorni per il solito cappuccio e brioche (o cornetto, o croissant: scopri qui le differenze). I luoghi dove fare colazione a Milano sono tanti e alcune volte sono i più insoliti. Ecco una guida utile per conoscere una serie di posti consigliati in cui fare colazione a Milano, quartiere dopo quartiere, tazzina dopo tazzina.

Dove fare colazione a Milano: Duomo, Galleria e dintorni

Flagship Store Lavazza Milano 

Cominciamo dal centro. A circa una trentina di passi da piazza Duomo (piazza San Fedele 2) si trova il Flagship Store Lavazza Milano, il nostro primo consiglio per fare colazione a Milano. Aperto tutti i giorni, qui non si può non provare il Signature Cappuccino, una rivisitazione del cappuccino classico, dall’incredibile texture e crema di latte che, grazie all’esperienza del Training Center Lavazza, esalta ancora di più l’aroma del caffè (clicca qui per scoprire di cosa si tratta nel dettaglio). La colazione a Milano, da queste parti, si fa ancora più golosa se insieme all’originale cappuccino si assaggia la Crioche™, la proposta di Lavazza a firma del Pastry Chef Marco Pedron, un impasto speciale che coniuga croissant e brioche, farcita con creme golose e disponibile anche in formato XL ideale per la condivisione.

La soffice Crioche™ del Flagship Store di Lavazza in Piazza San Fedele a Milano
La soffice Crioche™ del Flagship Store di Lavazza in Piazza San Fedele a Milano
Signature Cappuccino e Crioche™ al Flagship Store Lavazza Milano

Park Hyatt Hotel

Colazione in hotel a Milano: l’avresti mai detto? Una coccola che ogni coffee lover si merita, soprattutto se si tratta di un hotel di lusso. Nei pressi della Galleria Vittorio Emanuele c’è il Park Hyatt Hotel (via Grossi 1): qui la colazione a Milano è particolarmente suggestiva perché viene servita nella famosa cupola dell’albergo, che richiama l’architettura della Galleria. La colazione è sia a buffet, sia alla carta, su prenotazione anche per chi non soggiorna in struttura.

Portrait Milano

Ancora qualche passo più in là, verso piazza della Scala, si arriva in Corso Venezia 11, sede di Portrait Milano: il boutique hotel 5 stelle lusso che sorge in un antico seminario arcivescovile. Qui la colazione prevede tre diversi menu, tra cui la Colazione all’italiana, per vivere un’esperienza indimenticabile immersi in un’atmosfera elegantissima. Leggi qui la nostra guida alle colazioni in hotel per scoprire nel dettaglio le due proposte!

Park Hyatt; Portrait Milano

Iginio Massari Alta Pasticceria

Il consiglio perfetto per il weekend, quando si ha un po’ più di tempo libero, è quello di fare colazione in pasticceria. Per fare colazione a Milano non distanti da piazza Duomo suggeriamo di provare Iginio Massari Alta Pasticceria (via Marconi 4). La chicca? Il maritozzo, un dolce iconico che il maestro ha sviluppato con una ricetta ad hoc. Per quanto riguarda il caffè, invece, con i coffelier di Lavazza la famiglia Massari ha studiato un nuovo blend, La Sinfonia del Maestro 1895 Coffee Designers by Lavazza. Un retrogusto di frutti rossi all’inizio, poi di prugna e di cioccolato, che si sposa benissimo con le proposte golose di Massari.

Iginio Massari Alta Pasticceria
Iginio Massari Alta Pasticceria

Marchesi 1824

Anche Marchesi 1824, storica pasticceria della città, ideale per il momento della colazione a Milano, propone uno Specialty Blend creato appositamente, Milano Heritage Blend di 1895 Coffee Designers by Lavazza: aroma di cioccolato con note speziate di cannella e zeste di arancia, che si adatta bene alle dolci proposte del pastry art director Diego Crosara. Per restare in zona Duomo, un punto vendita si trova in Galleria Vittorio Emanuele, ma Marchesi 1824 a Milano è anche la storica bottega di Santa Maria alla Porta e la pasticceria di via Monte Napoleone.

Milano Heritage Blend di 1895 Coffee Designer by Lavazza è uno Specialty Blend creato ad hoc per Marchesi 1824
Milano Heritage Blend di 1895 Coffee Designer by Lavazza è uno Specialty Blend creato ad hoc per Marchesi 1824

Camparino

Esattamente in piazza Duomo, all’angolo con la Galleria, si trova il Camparino. Un vero e proprio simbolo della città, un’istituzione per gli amanti dell’aperitivo ma anche, perché no, il luogo perfetto per fare colazione a Milano, immersi nell’atmosfera di un caffè storico che non smette di essere un’immagine del capoluogo lombardo. Ne abbiamo parlato qui.

Terrazza Duomo 21

Al numero 21 di piazza Duomo c’è invece Terrazza Duomo 21, aperto tutti i giorni dalle 11, il posto ideale per una colazione a Milano con vista: la terrazza, infatti, si affaccia sulla cattedrale e condividere l’esperienza del caffè da qui, con la città ai piedi, è qualcosa di indimenticabile.

Camparino, Milano
Camparino, Milano

Dove fare colazione a Milano in zona Navigli

Liquidambar, Magna Pars

La zona dei Navigli è una delle più trendy della città, dove i turisti si mescolano ai locals che animano il quartiere soprattutto per la nightlife. I Navigli (e dintorni), però, sono una bella scoperta anche per fare colazione a Milano. Qualche suggerimento? Cominciamo da via Forcella 6, alle spalle del Naviglio Grande. In pieno Design District sorge l’hotel à parfum Magna Pars. Fare colazione qui significa vivere un’esperienza unica nel suo genere. Si entra negli spazi di un’ex fabbrica di profumi e si scopre, all’interno della struttura, il Liquidambar, dove il caffè Lavazza e la viennoiserie si accompagnano ai profumi delle piante del giardino che circonda questa splendida location.

In pieno Design District sorge l’hotel à parfum Magna Pars
In pieno Design District sorge l’hotel à parfum Magna Pars

Combo Milano

Proprio all’inizio del Naviglio Grande, invece, in Ripa di Porta Ticinese 83, c’è una casa di ringhiera che ospita uno dei luoghi più vivi e dinamici della zona. Si tratta di Combo Milano, ostello, ristorante, spazio per la condivisione e il coworking e, naturalmente, uno dei bar in cui fare colazione a Milano da queste parti. Qui ci si circonda di creatività e di storie da raccontare, come quelle degli ospiti che vanno e vengono anche solo per bere un caffè in compagnia.

Combo Milano (Claudia Zalla - Studio Testo)

Santeria Toscana

Chi passeggia per i Navigli la domenica può fare qualche passo in più per raggiungere l’adiacente viale Toscana 31, dove si trova Santeria. Una grande piazza indoor, una factory creativa, uno spazio per il coworking, un luogo in cui, la domenica dalle 11, ci si può incontrare per un brunch e sostare per un caffè, in un’atmosfera davvero stimolante.

Colazione a Milano nel quartiere degli artisti: Brera

Fioraio Bianchi Caffè

Brera, romantico quartiere nel cuore del centro storico, è una sorta di Montmartre. Fare colazione qui significa respirare, già dal primo caffè della giornata, un’atmosfera bohémien, sia per la vicinanza all’Accademia di Belle Arti, sia per la Pinacoteca. Qui si trova il Fioraio Bianchi Caffè (via Montebello 7). Un bistrot in pieno stile parigino dove consigliamo di fare colazione: il bar è un luogo in cui vale la pena fermarsi, per trovare il conforto di un caffè gustato con calma, immersi nel colore dei fiori e delle piante in vendita nel locale.

Fioraio Bianchi Caffè, Milano
Fioraio Bianchi Caffè, Milano

Palazzo Parigi

Restiamo, in qualche modo, nella capitale francese perché spostandosi di poco si arriva corso di Porta Nuova 1, indirizzo di Palazzo Parigi. Uno spettacolare edificio storico trasformato in uno degli hotel più esclusivi di Milano, per chi ha intenzione di fermarsi a colazione nel suo Caffè Parigi, dove il caffè Lavazza si circonda del lusso di un’atmosfera ricercata.

Piccolo Teatro

Altrettanto fiabesca, anzi, è il caso di dire teatrale, è l’aria che si respira nei pressi del Piccolo Teatro di Milano, in largo Greppi. Per fare colazione, però, suggeriamo di fermarci nel suggestivo Caffè del Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro in via Rovello, succursale non distante e non meno importante del palcoscenico di Brera. Un gioiello rinascimentale per cominciare la giornata in maniera a dir poco spettacolare, dove fare colazione tra la magia del teatro – il cui accesso è lì davanti ai tavolini – e dei suoi protagonisti.

Bottega di Guido Gobino

In corso Giuseppe Garibaldi 35, una tappa obbligatoria per la colazione è la Bottega di Guido Gobino. Aperta dal martedì alla domenica dalle 10 del mattino, la cioccolateria è una delle sedi di Guido Gobino. Un nome con più di cinquanta anni di storia alle spalle che rappresenta la tradizione del vero cioccolato torinese e che, per la colazione, si abbina perfettamente alle miscele Lavazza (il secondo punto vendita meneghino si trova invece in Corso Magenta 36).

Due indirizzi da non perdere per fare colazione a Milano in Porta Romana e dintorni

Panarello

I mitici cannoncini, ma anche biscotti, brioche e i pandolcini, ovvero la versione mini del tradizionale dolce genovese. Chi si trova nei pressi di Porta Romana può provare la colazione da Panarello, un’autentica pasticceria artigianale nata a Genova e dal 1930 anche a Milano. Tra le tante sedi in cui lasciarsi tentare e avvolgere dai profumi dei dolci appena sfornati, c’è anche quella di piazza San Nazaro in Brolo all’angolo con corso di Porta Romana. Il caffè, o il cappuccino, diventa l’occasione di una colazione memorabile se accompagnata da un piccolo dolcetto della tradizione ligure.

Bar Luce

Partendo da qui, una piacevole passeggiata ci porta negli spazi di Fondazione Prada, il complesso museale contemporaneo di Largo Isacco che nasce dalle ceneri di un’ex distilleria. Tra i suoi tanti spazi c’è anche il viralissimo Bar Luce, uno dei luoghi da segnare in agenda se si tratta di una colazione a Milano che non si dimentica. Progettato dal regista americano Wes Anderson (I Tenebaum o Grand Budapest Hotel, per capirci), il bar ricrea le atmosfere di un caffè della vecchia Milano degli anni Cinquanta. Tra flipper, jukebox e pozzetti vintage per i gelati d’estate, a rendere tutto ancora più cinematografico è il rituale del caffè, da gustare insieme ai dolci proposti della pasticceria Marchesi.

Solo su

Migliori Colazioni

Condividi le tue passioni attorno a un caffè? Hai un locale? Vuoi scambiare con noi le tue idee? Contattaci e parliamone!

contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us contact us